domenica 12 febbraio 2017

Jamalfi, dalla costiera amalfitana per coccolare ogni donna

Luogo di amori e passioni, magica ed ambita meta turistica. E’ la Costiera Amalfitana dove, oltre a nascere agrumi e fragranze inimitabili, nasce Jamalfi.

Jamalfi è un’azienda che ha fatto tesoro dei prodotti della zona di Amalfi, cercando ed unendo le materie prime, per creare una cosmesi biologica ed interamente made in Italy.


3 sono gli ingredienti cardine delle preparazioni Jamalfi : limone, olio di fico d’india e olio EVO.
Perché Jamalfi? In arabo jamal significa bellezza, quindi, nascendo in territorio amalfitano, completare la parola araba con la sillaba fi è stato automatico.

La linea Jamalfi non è vasta e propone solo 4 cosmetici,  ma curati nel minimo dettaglio.

La crema viso anti age è bianca e molto compatta.  Il profumo è delicatissimo, si percepisce appena la fragranza dell’olio d’oliva.
Continua a leggere la recensione su http://www.vervemagazine.it/jamalfi-cosmetics/

INCI
aqua - solvente
propanediol - solvente
coco-caprylate - emolliente
cetearyl alcohol - emolliente
glycerin - solvente
caprylic/capric triglyceride - emolliente
glyceryl stearate - emolliente
dicaprylyl carbonate - emolliente
aloe barbadensis leaf juice - emolliente
oryza sativa starch - viscosizzante
ethylhexyl stearate - emolliente
panthenol - antistatico
citrus limon juice - vegetale
olea europaea fruit oil - emolliente
hydrolyzed hyaluronic acid -  umettante
pullulan - antiossidante
opuntia ficus-indica seed oil -  vegetale
nannochloropsis oculata extract - vegetale
lycium barbarum fruit extract
vitis vinifera seed oil- vegetale
kigelia africana fruit extract - vegetale
quillalja saponaria bark extract - vegetale
tocopherol - antiossidante
ascorbyl palmitate - antiossidante
lecithin - antistatico
benzyl alcohol - conservante
polyglyceryl-6 palmitate/succinate
parfum 
hydroxyethylcellulose - stabilizzante
xantan gum - legante
benzoic acid - conservante
phytic acid - sequestrante
dehydroacetic acid - conservante
hydroxyisohexyl 3-cyclohexene carboxaldehyde - allergene del profumo
hydroxycitronellal - allergene del profumo
potassium sorbate - conservante
citric acid - agente tampone

domenica 8 gennaio 2017

Vitalcare per la bellezza dei capelli

“La bellezza inizia dalla testa” è lo slogan di Vitalcare, azienda che da anni si occupa della cura e del benessere dei capelli.

Con la sua vasta gamma di prodotti professionali a prezzi medio-bassi, Vitalcare continua a riscuotere successo tra i consumatori.
Ricci, crespi, mossi, lisci, trattati, sfibrati, grassi, danneggiati. Non importa come siano i tuoi capelli, Vitalcare ha il prodotto giusto.
vitalcare
Lo Shampoo della linea Professional Volume+ con estratti di betulla, bardana e arancio, ha un odore fresco e persistente.
E’ molto concentrato e ne basta davvero una piccola quantità. Non è eccessivamente schiumogeno e soprattutto non è aggressivo.
Fin dal primo utilizzo i capelli sono rigenerati e vitali.
Il flacone, in plastica verde, contiene 500 ml di prodotto.
La Crema finish senza risciacquo, della stessa linea, ha un colore verdino ed ha il pregio di poter essere applicata sia su capelli asciutti che umidi. Profumazione ottima e duratura.
I capelli sono lucenti, volumizzati e definiti, soprattutto se effettuate lo styling con il diffusore.
E’ ottima da utilizzare nello styling con il metodo LOC, come parte cremosa.
L’erogatore è a pressione ed in questo modo si riducono notevolmente gli sprechi.
Continua a leggere l'articolo su http://www.vervemagazine.it/vitalcare/

Biolù la detergenza biologica

Biolu ‘ detergenza biologica per corpo e casa.

Bio, vegan, ecologica e sostenibile: è Biolu

Nata nel 1981 a Lucca, si evolve nel 2007 divenendo un’azienda con produzione sostenibile.

Gli ingredienti utilizzati da Biolu ‘ sono naturali, 100% vegetali e provenienti da agricoltura biologica.
Vastissima la gamma di prodotti Biolu ‘ che coccolano sia la casa che il corpo. Sgrassatutto, detergente piatti, sapone di marsiglia, detergenti per bucato, baby shampoo, detergenti mani e intimo sono solo alcuni esempi.
biolù, biolu, saponi alla spina, bagnoschiuma bio, Verve ha provato il Bagnoschiuma vellutante.

INCI
aqua - solvente
coco-glucoside - tensioattivo
sodium coco-sulfate - tensioattivo
betaine - antistatico
disodium cocoamphodiacetate - tensioattivo
glycerin - denaturante
olea europaea leaf extract - emolliente
jasminum officinale flower exctract - vegetale
cinnamonum zeylanicum leaf oil - vegetale
cananga odorata flower oil - emolliente
coriandrum sativum fruit oil - vegetale
citrus sinensis peel oil expressed - vegetale
panthenol - antistatico
glyceryl oleate - emolliente
tocopheryl acetate - antiossidante
tetrasodium glutamate diacetate - sequestrante
lactic acid - agente tampone
sodium chloride - viscosizzante
sodium benzoate - preservante
potassium sorbate - conservante
limonene - allergene del profumo
linalool - allergene del profumo
Il prodotto è color giallino, molto concentrato e profumato.
E’ sufficiente poco prodotto per ottenere una soffice schiuma per il vostro bagno rilassante.
Continua a leggere l'articolo quì

mercoledì 23 settembre 2015

Weleda: prodotti biologici, di origine vegetale...da provare!

Un viaggio sensoriale dall’agrumata Sicilia alla delicata Provenza, dalla fresca Germania alla soleggiata Turchia, dalla rigogliosa Maremma alla barocca Boemia: con Weleda possiamo farlo in casa.

Olivello spinoso, limone, melograno, rosa, betulla, calendula, lavanda, una poesia di profumi  che coccolano sul piano fisico, psichico e spirituale.


Questa è la mission di Weleda, presente all’ultimo Cosmofarma di Bologna, nata nel lontano 1921 ad Arlesheim in Svizzera. Il nome, di origine celtica,  deriva da quello di una sacerdotessa di una tribù germanica che funse da mediatrice nel corso delle lotte del 69 d.C, tra Romani e Germani, e significa veggente.


Azienda con 21 filiali nel mondo, arricchisce la nostra beauty bag estiva con prodotti  garantiti dalla UEBT, garantendo l’approvvigionamento delle materie prime  e sostenendo la conservazione della biodiversità, sposando l’agricoltura biodinamica e scegliendo di realizzare i prodotti in modo naturale, senza sperimentazione su animali.


Siamo rimasti particolarmente colpiti dalle profumazioni dei prodotti e dal fatto che al posto del solito simbolo indicante il PAO, sui cosmeceutici Weleda, è indicata la data di scadenza, come sulle confezioni dei farmaci.
Ottimi gli ingredienti tra cui le materie prime vegetali provenienti da piantagioni biologiche, gli emulsionanti di origine vegetale e gli oli essenziali naturali. Inoltre i flaconi sono realizzati tutti in materiali riciclabili.





Uno dei cavalli di battaglia dell’azienda è la crema fluida Olivello Spinoso, coltivato in Maremma. E’ un prodotto molto nutriente, adatto alle pelli più disidratate, contenuto in un pratico flacone da 200 ml (18,00€). La sua vivace fragranza di agrumi risveglia piacevolmente i sensi e persiste sulla pelle per diverse ore, svolgendo un’intensa azione idratante. Gli ingredienti sono ottimi, 9 dei quali sono oli essenziali naturali.





Da  abbinare alla crema, ottima è la Doccia Cremosa (9,00€ circa), energetica, anch’essa dalla fragranza agrumata, contenuta in un pratico tubo da 200 ml. Scivola piacevolmente sulla pelle, lasciandola morbida e delicatamente profumata. Eccezionali gli ingredienti tra i quali fanno capolino 4 oli essenziali naturali.









Da non sottovalutare anche la Doccia Cremosa Sensitive alla Mandorla, avvolgente, delicatamente profumata e idratante, con INCI davvero lodevole.








Nel nostro beauty case abbiamo messo anche lo shampoo trattante al miglio, in flacone ergonomico da 190 ml (10,00€) ricco di ingredienti naturali come macadamia e salvia. Ha un buon potere sgrassante e lucidante ed è adatto per lavaggi frequenti. La sua consistenza è piuttosto gelatinosa, ne basta davvero poco per detergere efficacemente i capelli. Il profumo è fresco ed inebriante.






All’interno di una beauty bag che si rispetti, un sapone vegetale, non può certo mancare. Abbiamo scelto di portare con noi quello alla rosa damascena, in panetto da 100 g (8,80 €), che deterge formando una leggera schiuma, lasciando sulla pelle un piacevole e fresco profumo di petali di rosa.







E visto che in estate la tanto temuta prova costume viene da tutte superata, per mantenere la nostra pelle levigata e rassodata potrebbe essere utile massaggiare l’olio cellulite alla betulla che Weleda ha prontamente inserito nella lista dei suoi prodotti (flacone da 100 ml, 20 € circa).

Infine non può assolutamente mancare un prodotto alla calendula, perfetto per lenire arrossamenti, purtroppo frequenti in estate. Eccezionali gli ingredienti, pochi ma buoni, che bastano a creare un gel utile anche nel post epilazione per dare sollievo in zone facilmente arrossabili e/o irritate. Provatelo anche sulle punture di insetti, è davvero efficace. Il tubo da 25 gr è in vendita al costo di circa 10,00 €.



Ulteriore punto a favore è la vasta scelta di prodotti vegani, distribuiti in parafarmacie, farmacie erboristerie e negozi bio, dove anche l’uomo può trovare validi alleati per la cura del proprio corpo a partire da sotto la doccia con il Doccia Gel Energy, rinvigorente, energetico, al profumo di rosmarino, in pratico tubo da 200 ml (8,90 €).




Alla pagina http://www.weleda.it/negozi.php è possibile cercare tutti i punti vendita  presenti sul territorio nazionale, scremandoli anche attraverso l’inserimento del CAP.

Sito web www.weleda.it

Facebook Weleda Italia



Articolo redatto da me e già pubblicato su sito www.vervemagazine.it


lunedì 7 settembre 2015

TRUCCHI PER ADOLESCENTI

L’adolescenza, periodo critico della vita, è quel momento in cui si ha voglia di apparire più grandi, si ha quell’irrefrenabile istinto di andare contro le regole, di eccedere, di farsi notare.
Abiti, accessori e make-up, vengono utilizzati a volte esageratamente rendendo la persona appariscente e in alcuni casi poco gradevole.
Il trucco, al quale le adolescenti si approcciano ormai intorno ai 10-12 anni, è spesso reso pesante da un uso eccessivo di matita, rossetto e tonalità troppo intense ed audaci, che invecchiano. 


I social e i siti web, sono ricchi di lezioni di trucco, dove tutti possono apprendere i segreti del makeup.
Ma per non sbagliare, oggi vogliamo dare a voi adolescenti che ci seguite, dei consigli sul make up più adatto alla vostra età.
Il vostro punto di forza è indubbiamente la freschezza, quindi non nascondetevi dietro ad un trucco reso pesante dall’uso di fondotinta eccessivamente coprenti. Utilizzate il make-up come strumento per valorizzare i punti forti del vostro viso.
Il fondotinta non è vostro nemico, così come il correttore;  anzi vi aiutano a coprire quelle piccole imperfezioni provocate dai primi segni di acne.


Un nude look è quello perfetto per voi.
Se indossate gli occhiali è importante che la zona occhi sia molto luminosa, quindi ricorrete all’uso di un buon correttore illuminante.

Luminys touch Pupa, 11,50 €
Correttore stilo illuminante Bottega Verde, 12,99 €.



Gli ombretti non sono prodotti da escludere dalla vostra beauty bag, a patto che li utilizziate moderatamente e non fino alle sopracciglia.
Per concludere il trucco occhi, l’uso di un buon mascara ad effetto naturale è perfetto per allargare il vostro sguardo.




Infine completate il vostro look con un lucida labbra trasparente o colorato, ma non coprente. (In foto Lipgloss 3D effect, 8,00 €)
Ricapitolando: un leggero fondotinta fissato con un velo di cipria, una terra, un buon mascara ed un gloss, sono i prodotti perfetti per realizzare un makeup naturale, fresco, leggero, che vi dia quell’aspetto giovane, proprio della vostra età.

Non preoccupatevi se non possedete i prodotti tanto vantati dalle youtuber: per truccarsi non servono tonnellate di prodotti, servono pochi prodotti  ma buoni, acquistati in base alle necessità della vostra pelle.

Ed inoltre non scoraggiatevi se non riuscite a realizzare i make-up che vedete on line:  nel corso del tempo il trucco si evolve diventando espressione del vostro carattere.

Concludo consigliandovi di rimuovere sempre il vostro make-up prima di andare a dormire ed utilizzare una volta settimana uno scrub ed una maschera purificante.


Articolo scritto da me e già pubblicato su www.voir.it 

domenica 6 settembre 2015

REAZIONI CUTANEE A COSMETICI

 A volte (a noi donne accade spesso) capita di acquistare un prodotto cosmetico che ci attrae per l’odore, per la confezione, per il colore, per l’effetto che vanta di avere.
Torniamo a casa, fiere del nuovo entrato tra i prodotti del nostro beauty case, e lo proviamo.


La maggior parte delle persone possono tranquillamente utilizzare i prodotti di bellezza, low cost e non, altre  possono avere reazioni cutanee ad alcuni di essi.  


I sintomi possono presentarsi dopo uno o più usi del prodotto o può capitare che  la reazione si scateni dopo anni di utilizzo
I problemi vanno da semplici irritazioni della pelle, dette eruzioni cutanee, fino a reazioni allergiche vere e proprie. 


Esistono  4  tipi di reazioni allergiche, ma quelle che riguardano i prodotti cosmetici sono quelle di tipo I e IV.
Le reazioni di tipo I sono quelle a sviluppo immediato che provocano bruciore, prurito, arrossamento della zona su cui viene applicato il prodotto.
Quelle di tipo IV sono dette anche ritardate e sono caratterizzare da una sensibilità o da una vera allergia ad un ingrediente specifico contenuto nel prodotto, con manifestazioni cutanee come arrossamento, gonfiore, prurito o vesciche sulla pelle. 


Nonostante in commercio ci siano numerosi prodotti definiti inodore, è possibile che tra gli ingredienti siano stati inseriti degli agenti mascheranti, cioè fragranze, per coprire odori chimici. Quindi è importante leggere bene le etichette per assicurarsi della totale assenza di profumo.
Altri ingredienti che possono provocare reazioni cutanee sono i conservanti, contenuti in tutti i prodotti cosmetici. Essi sono degli agenti capaci di prolungare la stabilità dei preparati cosmetici perché sono in grado di ritardare o prevenire vari tipi di alterazione. 
Il butilidrossitoluolo (BHT), il butilidrossianisolo (BHA), l’acido ascorbico, l’acido fosforico, l’acido tartarico, l’acido citrico, l’acido etilendiamminotetraacetico (EDTA), il sodio metabisolfito, il tocoferolo, l’acido benzoico e i parabeni sono i conservanti più utilizzati e anche più nominati tra i “pericolosi”. In linea generale, tutti i conservanti potrebbero provocare reazioni cutanee, ma non a tutti.



Come facciamo quindi ad evitare spiacevoli reazioni cutanee ai cosmetici?

Per prima cosa sarebbe utile scegliere prodotti con ingredienti più “naturali” o meglio dire, meno lavorati.
Poi, se si tratta di un prodotto nuovo, che non abbiamo mai provato, è opportuno fare una piccola prova sulla parte interna del gomito attendendo 48-72 ore e controllando se la parte si arrossa, gonfia o brucia. Eventualmente, meglio non usarlo!
Per quanto riguarda i profumi , applicare la fragranza sugli abiti e non sulla pelle riduce il rischio di reazioni. 
Infine, attenzione alle diciture "ipoallergenico", "Dermatologicamente testato” e simili…non garantiscono che la pelle non reagisce. 

Esempio di reazione allergica provocata
da un eyeliner a penna.


Purtroppo tra i prodotti di bellezza che possono provocare reazioni cutanee troviamo saponi da bagno, detergenti, antitraspiranti, ombretti, creme idratanti, lozioni permanenti (in particolare quelli contenenti gliceril monotioglicolato), shampoo, tinte per labbra, smalti (in particolare quelli contenenti formaldeide),


tinture per capelli, contenenti p-fenilendiammina e persolfato di ammonio.


ARTICOLO SCRITTO DA ME E GIA' PUBBLICATO SUL SITO www.voir.it

giovedì 23 luglio 2015

AMICI E NEMICI DEI CAPELLI



Non c’è dubbio che la nostra alimentazione abbia una grande influenza sulla forma del corpo, sulla carnagione ed anche sui capelli.
Piccole modifiche alla lista della spesa ci possono permettere di dire addio ai capelli secchi, grassi, fragili.
Il capello è composto da proteine, quindi la loro assunzione è importante.
Concentriamo la nostra attenzione sugli alimenti “amici” dei capelli, amici che apportano le proteine necessarie per migliorare l’aspetto della nostra chioma.

Carne: composta da proteine, così come il follicolo dei capelli, è quindi importante nella nostra dieta.
Pesce: utile per chi ha i capelli secchi e che si spezzano facilmente, in quanto ricco di acidi grassi essenziali. Tonno e salmone sono pesci grassi, ottimi per nutrire in profondità i capelli.
Uova: sbattuto e allungato con acqua tiepida è un valido sostituto per lavare i capelli se siamo rimasti senza shampoo. L’albume contiene proteine e amminoacidi essenziali che favoriscono la ricrescita dei capelli.
Semi: semi di zucca, di girasole, di sesamo a merenda, sull’insalata, nel muesli sono un altro modo per assumere proteine.
Mandorle, fichi e datteri: contenenti proteine facilmente assorbite dall’organismo.
Frutta e verdura: contenenti vitamine, minerali, acqua e antiossidanti, dovrebbero essere assunti 5 volte al giorno per ottenere benefici anche sui capelli.
Insalata: importante per l’apporto di vitamina K che ci offre, può essere associata ad asparagi e cavolo rosso.
Acqua: bere molta acqua ci aiuta ad avere capelli sani e setosi. Anche loro hanno bisogno di idratarsi, così come il nostro corpo.



Ed ecco invece i nemici dei capelli.
Bevande alcoliche: L’alcol impedisce alle vitamine di essere assorbite dall’organismo, vitamine fondamentali per la crescita sana del capello.
Formaggi: quelli che contengono sale e quelli grassi possono rendere secchi i nostri capelli e possono irritare il cuoio capelluto.
Burro e panna: tendono a seccare la pelle e possono favorire la presenza della forfora.
Curry: un consumo eccessivo può avere un effetto negativo sul cuoio capelluto perché tende a farlo sudare, favorendo così la formazione della forfora.
Cioccolata: contiene caffeina che ostacola l’assorbimento delle vitamine e rende grasse le radici.
Caffè o tè: impediscono alle vitamine del gruppo B e C ed anche a potassio e zinco, di esplicare la loro azione benefica fino alle radici.
Bevande gassate: contenendo additivi che impediscono l’assorbimento delle vitamine, disidratano la pelle.
Zucchero: l’eccesso può rendere i capelli sia grassi che secchi.
Sale: può causare problemi di pressione alta ed impedire l’assorbimento delle vitamine e dei minerali.
Cibi pronti: la cottura, a volte, elimina molte delle vitamine presenti in carne e verdure.

ARTICOLO SCRITTO DA ME E GIA' PUBBLICATO SUL SITO www.voir.it